Prato

Questo è il nome, perché prima era un Prato
Poi all’inizio del 900 è stato piantumato

C’hanno sempre lavorato tanti volontari
Molti di loro erano nostri famigliari

Quante generazioni buone e cattive ha visto passare
ma mai una parola s’è lasciato scappare

Chi è quel bambino fra noi che con il pianto in gola
chiedeva di passarci almeno un ora
pensate solo, quanti nostri bambini ha cresciuto
i genitori da lui hanno avuto un grande aiuto

Non parliamo poi delle coppiette che ha visto nascere
e lui discreto, ha aspettato i loro figli da far crescere

Non chiede mai nulla, in inverno lo vedi, ha nostalgia
ma poi in primavera ed estate arriva la sua compagnia
e quindi lo senti festoso, sprizza gioia da tutti i pori
con lui tutti…..bimbi e grandi sono fuori
si divertono o si riposano non pensando al domani
si sta bene sotto le ombre dei suoi rami

Insieme al centro storico è il nostro fiore all’occhiello
SIATE SEMPRE FIERI DEL CASTELLO…

Recent Posts
0

Start typing and press Enter to search

Poesia sulla Pandemia, andremo a rivedere le stelle